Analisi tattica La mossa tattica

Grealish valeva 100 milioni?

Quando Jack Grealish è arrivato al Manchester City la scorsa estate, la percezione immediata è stata che la spesa di £100 milioni fosse eccessiva.

Un giocatore che si muove per quella cifra deve avere un impatto forte e immediato e le sue prestazioni verranno giudicate in funzione del suo costo. Se teniamo presente queste due condizioni, la prima stagione dell’ex Villa al City non è stata finora entusiasmante.

Di contro, mettendo da parte il prezzo pagato dal Manchester, dopo nove mesi dal suo arrivo in Grealish troviamo un giocatore che si sta via via inserendo nel sistema di gioco predisposto dal suo allenatore.

In un modello posizionale come quello voluto da Guardiola, nel quale ogni giocatore occupa una posizione di campo ben definita in vista della funzione che è chiamato a svolgere e dove la trasmissione palla deve essere veloce, un portatore come Grealish poteva avere delle difficoltà. E in effetti così è stato. Il nazionale inglese è infatti per caratteristiche un giocatore che ama ricevere palla fra i piedi per poi condurla. Gli invasori di Guardiola invece sono solitamente giocatori che attaccano lo spazio.

Al City poi non ci sono molte occasioni per risalire il campo in transizione come nell’Aston Villa dato che la squadra di Guardiola passa la maggior parte del tempo già nell’altra metà campo. Si tratta di un cambiamento di non poco conto per Grealish.

In questa ultima parte di stagione però il processo di adattamento del nativo di Birmingham sembra aver fatto un passo avanti. Lo si è visto in occasione del tentativo di rimonta operato dai citizens nella semifinale di FA cup col Liverpool o anche nella partita col Leeds (0-4).

Arrivato a Manchester con la nomea di essere un no.10 o un attaccante esterno, Grealish si sta invece proponendo come un no.8 in grado di attaccare lo spazio (come detto, soprattutto palla al piede) attirando su di sé gli avversari in modo da farne collassare il sistema difensivo e liberando così interessanti linee di passaggio per i compagni.

In pratica, nel sistema del City Grealish sembra maggiormente a proprio agio come mezzala di rifinitura, lavorando fra le linee in zona centrale non come unico 10 quanto invece insieme ad altri invasori.

La struttura d’attacco del City nella sfida col Watford con Grealish nel mezzo spazio sinistro.

Per come attacca Guardiola, giocatori come Raheem Sterling e Phil Foden funzionano meglio sulla corsia sinistra del campo. Certamente il suo contributo potrà e dovrà migliorare nella prossima stagione prima che la stampa lo definisca un acquisto azzeccato. Ad ora Grealish ha realizzato solo due gol e prodotto due assist in Premier League (in 23 presenze), con una rete ed un assist in Champions League.

Tuttavia, come ricordato da Guardiola, queste statistiche sono generiche e non dicono tutto del contributo offerto dal nazionale inglese alla stagione del City. ‹‹Non lo abbiamo acquistato per fare 45 gol. Non ha quella qualità, ne ha altre›› ha dichiarato il tecnico catalano.

In effetti, se andiamo ad analizzare altri dati possiamo vedere in luce diversa l’impatto che Grealish sta avendo a Manchester. Dal punto di vista degli expected threat (xT) prodotti il 26enne inglese è attualmente fra i primi quindici giocatori della Premier (3.23). Addirittura è sesto se guardiamo gli xT prodotti portando palla (1.93, il migliore della sua squadra).

Grealish risulta essere anche fra i primi venti calciatori del campionato in termini di expected offensive value added (xOVA) con un dato di 6.10.

Alla fine comunque Grealish ha firmato un contratto di sei stagioni e quindi ci sarà tempo per valutarne l’evoluzione. Il giudizio ad oggi è, al solito, condizionato dalla cifra spesa per il suo acquisto di cui all’inizio. Si torna quindi al punto di partenza. Se però riusciamo a mettere da parte la questione costo del cartellino, allora forse è possibile affermare che l’inserimento dell’ex villan sta procedendo.

(dati: soccerment)

a_small_cup_of_coffee-4

Sostieni la Gabbia

Sostieni la Gabbia offrendo un caffè

2,00 €

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: