Analisi tattica

L’anno di Bremer

Trentasei punti in ventidue partite disputate, appena 6 in meno della Roma. Nonostante l’incredibile pareggio subito dal Sassuolo (dopo una partita dominata) il Torino rappresenta sicuramente una delle note liete di questa prima metà (e poco oltre) di stagione.

Fra i giocatori che maggiormente si sono messi in evidenza nel campionato dei granata c’è il 24enne Bremer. L’ex Atlético Mineiro, alla sua quarta stagione in granata, ha dimostrato di essere uno dei difensori più forti della serie A.

Certamente, come il resto della squadra, il centrale brasiliano ha beneficiate dell’approccio difensivo che Ivan Jurić ha importato al Torino. I granata sono arrivati a questo punto della stagione con l’indice PPDA  (Passed allowed Per Defensive Action) più basso del torneo (9.31). Il differenziale fra xG e xGA (xGD) risulta essere di +11.28.

Il Toro è la squadra più fallosa del campionato, con una media di 17.7 falli a partita. Questi interventi sanzionati sono sì frutto dell’aggressività del gioco richiesta dal proprio allenatore ma anche di falli tattici volti a interrompere la manovra avversaria.

All’interno di questo contesto aggressivo sta primeggiando Bremer che, a livello statistico, primeggia per quanto riguarda i palloni recuperati (280, media di 13.3 a partita) e secondo per quelli recuperati nella metà campo avversaria (43) mentre è terzo (primo fra i difensori) per duelli aerei vinti (110).

Dati Sics, grafico elaborato in collaborazione con @GabrieleCats

Se a questi dati aggiungiamo quello relativo ai tackle vinti (18) che colloca Bremer appena al 51° posto in questa graduatoria (dati soccerment), abbiamo l’idea di un difensore che cerca più l’anticipo o risolve le situazioni difensive a proprio vantaggio tramite il posizionamento più che ricorrendo appunto al tackle.

Soprattutto, il centrale di Itapitanga è riuscito ad avere la meglio nei duelli individuali con i migliori attaccanti del campionato italiano. Contro la Fiorentina, nella sfida vinta agevolmente dal Torino (4-0) Bremer ha annullato Dušan Vlahović, con il centravanti serbo ridotto ad appena 0.09 xG prodotti.

Nella clip montata con  VideoMatch di Sics vediamo un recupero palla di Bremer sul Vlahović. 

In un sistema di marcature (molto aggressive) a uomo nella zona, dove si difende in avanti per cercare di allontanare il pericolo più che per andare all’immediata riconquista, Bremer si sta quindi esaltando.

Una situazione difensiva del Toro. Bremer, non avendo avversario diretto nella propria zoa di competenza, agisce con funzioni di libero.

In sostanza, Jurić sta portando avanti il processo di maturazione del difensore. Resta da vedere cosa potrebbe fare se inserito in un sistema difensivo diverso. I vari Marash Kumbulla e Amir Rrahmani, ad esempio, una volta usciti da quel contesto tattico hanno fatto fatica a ripetersi sui livelli raggiunti prima con il tecnico croato.

Vedremo quindi in che direzione andrà lo sviluppo di Bremer.  Di certo il contratto in scadenza al 30 giugno 2023 e le prestazioni offerte spingeranno molti grandi club a bussare alla porta di Cairo la prossima estate.

1 comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: