I quattro moschettieri

La Lazio si è ripresa il titolo di squadra più prolifica del torneo (79 gol) dopo aver segnato quattro reti nella partita vinta contro la Fiorentina (3-4).

Ma la partita del Franchi non ha soltanto permesso alla squadra di Simone Inzaghi di tornare ad essere la compagine più prolifica del campionato o a rilanciare le quotazioni dei biancocelesti nella corsa alla qualificazione per la prossima Champions.

Infatti, oltre a questo, la vittoria esterna di Firenze ha mostrato come Inzaghi possa disporre, in questo finale di stagione, di un’arma in più, costituita dalla possibilità di poter schierare contemporaneamente Felipe Anderson, Luis Alberto, Immobile e Milinkovic-Savic.

Con la Fiorentina ridotta in dieci a causa dell’espulsione di Sportiello – che Pioli sostituiva con Dragowski dopo aver scelto di rinunciare al trequarti Eysseric – e nonostante la ripristinata parità numerica dopo l’allontanamento di Murgia, Inzaghi faceva uscire De Vrij, non essendo più necessario tenere tre difensori centrali contro l’unica punta avversaria (Simeone), inserendo Felipe Anderson al fine di creare superiorità posizionale alle spalle dei mediani viola Dabo e Veretout grazie ai movimenti in verticale dello stesso brasiliano, di Luis Alberto e di Milinkovic-Savic.

Nei secondi quarantacinque minuti di gioco la Lazio optava per schierare una linea di quattro a centrocampo con Lucas Leiva e Milinkovic-Savic centrali e con Felipe Anderson e Luis Alberto come esterni. Per lo spagnolo si trattava della stessa posizione ricoperta nel derby dopo che i biancocelesti si erano, ancora una volta, ritrovati in inferiorità numerica.

Screenshot_4

La linea a quattro del centrocampo della Lazio vista nel secondo tempo di Firenze con Luis Alberto a e Felipe Anderson esterni.

Anche se la Fiorentina si è ritrovata avanti 3-2, le posizioni esterne assunte da Felipe Anderson e Luis Alberto permetteva agli uomini di Inzaghi di coprire meglio le fasce e di poterle sfruttare in fase offensiva. Alla fine, tre delle quattro reti segnate contro la Viola sono arrivate dal brasiliano e dallo spagnolo.

Il gol di Luis Alberto che ha deciso la partita fra Fiorentina e Lazio.

Con la Lazio al suo meglio quando può abbassarsi nella propria metà campo per poi ripartire per attaccare la profondità, la soluzione con Felipe Anderson, Luis Alberto, Immobile e Milinkovic-Savic insieme contemporaneamente diventa comunque una interessante alternativa a disposizione di Inzaghi in situazioni di partita nelle quali la Lazio sarà chiamata a dover segnare ma anche una opzione da poter utilizzare dall’inizio quando i biancocelesti si troveranno ad affrontare squadre particolarmente chiuse nella propria trequarti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...